Omeostasi

Mercoledì, 20 Novembre 2013 15:34

OMEOSTASI

L'omeostasi (dal greco ομέο-στάσις, stessa fissità: Omeo ( simile ) Stasi ( stabilità ), è la tendenza naturale al raggiungimento di una relativa stabilità interna delle proprietà chimico-fisiche che accomuna tutti gli organismi viventi, per i quali tale stato di equilibrio deve mantenersi nel tempo, anche al variare delle condizioni esterne, attraverso dei precisi meccanismi autoregolatori (Wikipedia ).

 

Cervello e intestino

Mercoledì, 06 Novembre 2013 14:08

Un nuovo approccio per evitare la depressione

È ormai risaputo che l’intestino è il nostro secondo cervello. Ma in pochi conoscono le vere relazioni tra i due organi. Esistono diverse ipotesi a riguardo e solo da poco alcuni ricercatore hanno evidenziato che intestino e cervello comunicano tra loro.

Nel 1980, Heron descriveva le correlazioni fra viscosità della membrana, riconducibile all’assetto degli acidi grassi, e la capacità di legame recettoriale della serotonina, elemento, quest’ultimo in grado di condizionarne la disponibilità, quindi, di fatto, di favorire le condizioni d’insorgenza e/o modulazione del disordine psichiatrico. Dopo quasi trent’anni si è riusciti a dimostrare che la viscosità di membrana della piastrina è da mettere in relazione al disordine depressivo. L’acido arachidonico è l’elemento di criticità del disturbo quando è elevata la sua concentrazione. La viscosità di membrana è chiamata in causa da Heron et al.(1980), ma non spiega il legame tra piastrina, cervello, serotonina.